Formazione

Formazione

"Si può condurre un cavallo all’acqua, ma non constringerlo a bere. Si può condurre un uomo alla conoscenza, ma non constringerlo a pensare"


La creazione, l’analisi e la gestione di un rapporto con il cavallo permettono al partecipante di riconoscere le stesse dinamiche che regolano i rapporti sociali tra le persone.
Conoscenza, confronto, comprensione, fiducia e rispetto sono gli elementi essenziali delle relazioni interpersonali.
Migliorare la comprensione delle dinamiche sociali e dei processi comunicativi sono gli obiettivi di questa area di attività di Horseyes.
Confrontandosi con il cavallo è possibile migliorare le proprie capacità e modalità di relazione. 
I cavalli ogni giorno ti ricordano chi sei e come fare ad essere un buon leader.

Corsi e percorsi formativi

  • Corsi di etologia, join up, anatomia e biomeccanica del cavallo per favorire consapevolezza e conoscenza
  • Corsi di leadership, team building, join up e relazione empatica. Il cavallo come insegnante d’eccezione per re-insegnarci a comunicare “senza parole” permettendoci di sviluppare concetti di leadership, fiducia, collaborazione, benessere e libertà di scelta.
  • Corsi di comunicazione a cavallo e follow up. Un percorso di sviluppo  personale che consente, attraverso la costruzione e gestione di un rapporto col cavallo, di analizzare la dinamiche comunicative fondamentali nella gestione dei rapporti sociali. Al tempo stesso di accrescere la fiducia verso sé stessi e gli altri. 
  • Corsi specifici di marketing, comunicazione e management per rafforzare competenze e conoscenze in quest'ambito di attività.
  • Corso di Philosophy for Community per fornire la capacità di elaborare, attraverso un’analisi e confronto su tematiche di interesse comune, le situazioni e le nostre dinamiche di interazione connesse alle motivazioni e riflessioni.
  • Attività di Counceling. Il counselor è un professionista che aiuta a trovare i modi per superare gli ostacoli che impediscono  la realizzazione di un proprio obiettivo attraverso un approccio non direttivo, centrato sulla persona.